Risarcimento amianto

Risarcimento amianto: la regione Piemonte chiede 69 milioni di euro all’Eternit

Risarcimento amianto

L’amianto, come ormai tutti sanno, è uno tra i killer più spietati e feroci che il nostro paese abbia mai dovuto affrontare. Infatti, da quando si è rapidamente diffuso in tutta la nostra penisola,  ha subito iniziato a colpire la popolazione, in particolare quella più esposta a questo terribile materiale.


E, proprio alla luce di tutti i danni provocati, la Regione Piemonte ha recentemente richiesto un risarcimento contro la multinazionale dell'amianto Eternit, una cifra davvero notevole che ammonta a 69 milioni di euro.
La cifra, richiesta dai legali della Regione, servirebbe a ricoprire le spese che il territorio negli anni ha dovuto sostenere sia per effettuare efficienti opere di bonifica nei territori dove la presenza di amianto risultava particolarmente pericolosa, sia per tutte le spese mediche sostenute per curare i malati di tumori e asbestosi dovuti all’inalazione delle fibre del materiale.
I dati sono davvero incredibili, dal 1967 le vittime sono state almeno 3.000, di cui 1.600 nella sola cittadina di Casale Monferrato dove era sorto uno degli stabilimenti della multinazionale.
Il terribile disastro non si limita però solo alla regione Piemonte, in Italia infatti ci sono migliaia di costruzioni realizzate in amianto ancora da bonificare in quanto, molto spesso, mancano fondi a sufficienza per portare avanti un corretto processo di smaltimento.
Il pubblico ministero, nel corso del processo, aveva già chiesto 20 anni di carcere per Stefan Schmideiny e Jean Luis Le Cartier de Marchienne, i titolari dell’Eternit accusati di reati molto gravi come il disastro ambientale e l’omissione volontaria di forme di cautela e protezione per i lavoratori italiani.

Fonte : ilcambiamento.it

Categorie correlate