15/05/2014

Software per la Certificazione Energetica

Software Certificazione Energetica

Software per la Certificazione Energetica

La certificazione energetica è un documento necessario per far conoscere  le caratteristiche energetiche di un immobile a coloro che desiderano venderlo o affittarlo,  per  valutare l’efficienza e la qualità energetica dell'edificio e quindi aiutare l’interessato a fare una scelta più consapevole, sia dal punto di vista del risparmio economico che della tutela dell’ambiente. Questo strumento è  stato introdotto con la direttiva 2002/91/CE e a livello nazionale dal Dlgs.192 del 19/08/2005, che rimanda alle singole Regioni  il compito di legiferare in merito: attualmente esistono leggi di applicazione della Lombardia, l'Emilia Romagna, la Liguria e la Provincia autonoma di Bolzano, le altre regioni devono far rifermento al nuovo D.M. n.158 del 26/06/2009.


Alla fine della procedura di certificazione energetica viene rilasciato l'attestato ACE, che riporta la classe di appartenenzadell’edificio in una scala di valori che va da A+ (basso consumo) a G (alto consumo).
Per agevolare i soggetti qualificati nell’effettuare tale valutazione, velocizzare i tempi ed eseguire le procedure di calcolo indicate nelle norme, sono stati ideati dei software specifici, in grado di produrre un documento finale valido come certificato energetico.
Alcuni software sono scaricabili online e permettono con operazioni semplici di arrivare ad un risultato preciso e conforme alle richieste legislative, il loro utilizzo è consigliato a tutti i certificatori energetici per poter svolgere un’ accurata analisi delle caratteristiche energetiche di qualsiasi immobile, effettuare i calcoli con procedure aggiornate, conoscere eventuali fattori di inefficienza energetica  e ridurre i tempi di lavoro.
Di seguito vi proponiamo alcuni software per la compilazione della certificazione energetica disponibili nel mercato, con le indicazioni sulle loro caratteristiche principali, funzionalità, procedure di calcolo possibili e risultati finali.
 
1. Software per la certificazione energetica CENED
Il software CENED, curato da Cestec S.p.A., consente in modo semplice e veloce di calcolare tutti i dati necessari per la stampa di un documento finale completo di tutte le informazioni richieste dalla normativa italiana vigente. Attraverso dati di input, CENED può determinare diversi indici, fondamentali per valutare la classe energetica di appartenenza di un determinato immobile e per individuare le problematiche che causano maggiori consumi. Il software è gratuito ed è possibile scaricarlo al link www.cened.it/downloadsw.

Cosa permette di calcolare?
Il  software è suddiviso in moduli che consentono di conoscere diversi indici di prestazione energetica:
 
- Fabbisogno di Energia Netta: attraverso l’inserimento di tutti i dati necessari riguardanti il contesto e l’edifico, gli involucri opachi e trasparenti e  gli ambienti riscaldati, il software calcola i fabbisogni di energia netta per il riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria;
 
- Energia Fornita: dopo avere inserito tutti i dati del modulo, il software determina:
o   l’energia termica primaria richiesta per il riscaldamento
o   l’energia termica primaria richiesta per la produzione di acqua calda sanitaria
o   l’energia elettrica primaria, divisa in tradizionale e rinnovabile
 
- Energia Primaria: permette di conoscere il fabbisogno di energia primaria,  grazie ad un calcolo basato sui fattori di energia primaria stabiliti dalla normativa vigente, in particolare questi si riferiscono al riscaldamento,  alla produzione di acqua calda sanitaria ed energia elettrica;
 
- Certificazione energetica: il modulo non richiede l’ inserimento di nessun dato, poiché serve a mettere in evidenza i risultati. Nello specifico sono rilevati:
o   la zona climatica e i gradi delle temperature giornaliere del comune nel quale è collocato l’immobile oggetto di certificazione
o   classe energetica dell’edificio
o   fabbisogno di energia netta specifico dell’involucro
o   fabbisogno di energia primaria specifico e totale
o   contributo energetico specifico e totale da fonti rinnovabili, espresso in kWh/m2 annuali e suddiviso in solare termico e solare fotovoltaico
o   emissioni di CO2 equivalente, espresse in kg/m2.
 
Qual’ è il risultato conclusivo?
I dati finali, che derivano dai diversi moduli in cui è suddiviso il software, forniscono diverse tipologie di documenti:
o   documento in pdf, nel quale è contenuto l’attestato di certificazione energetica
o   file di interscambio dati contenente i dati di input e di output della certificazione
o   documento pdf, nel quale è contenuta la relazione tecnica ex Lege 10/91
o   file con estensione .pdf, nel quale è contenuto l’Allegato “E” del DM 07/04/08.
 
 
2. Software per la certificazione energetica DOCET
DOCET è un programma nato per semplificare l’utilizzo anche da parte di utenti non specializzati nel settore, ma che vogliono conoscere i livelli di prestazione energetica degli edifici residenziali. Il software è gratuito e segue la procedura di calcolo definita nelle normeUNI TS 11300, con dati iniziali molto semplificati ma che assicurano un’analisi molto accurata. Per avviare il calcolo basta inserire dei dati di input minimi sulle caratteristiche energetiche dell’edificio in esame, successivamente lo strumento inserisce in automatico i dati quantitativi mancanti, che possono anche essere modificati qualora l’utente lo ritenga necessario. Anche DOCET è suddiviso in moduli, che rendono più semplice il suo utilizzo:
Energia netta                                                                                                                              Energia Fornita                                                                                                                         Energia Primaria                                                                                                                          Certificazione energetica                                                                                                                            Raccomandazioni
I primi tre moduli permettono di calcolare i valori necessari per poter redigere  l’Attestato di Qualificazione e Certificazione energetica, completo di tutte le informazioni  richieste dalla leggi nazionali e necessario per qualificare dal punto di vista energetico un edificio. Nell’ultimo modulo Raccomandazioni, in base agli output finali, sono indicati una serie di suggerimenti per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio oggetto di valutazione.
 
Cosa calcola DOCET nello specifico?
Lo strumento riesce a calcolare diversi indicatori prestazionali:
o   Fabbisogno di energia netta per riscaldamento e raffrescamento;
o   Fabbisogno di energia fornita per riscaldamento, acqua calda sanitaria e ausiliari elettrici;
o   Indice di energia primaria per riscaldamento, per acqua calda sanitaria e globale;
o   Quantità di anidride carbonica prodotta;
o   Risparmio economico ottenibile e tempo di ritorno semplice degli investimenti ipotizzati;
o   Classe energetica dell’edificio.
 
Quali altre funzionalità possiede? 
 DOCET è in grado di effettuare due tipi di analisi:
- Analisi di sensibilità: permette di conoscere gli elementi più critici sui quali intervenire tempestivamente, grazie all’individuazione degli indici più sensibili, come ad esempio la trasmittanza termica o il rendimento termico medio stagionale, e la  loro classificazione in una scala di valori da 1 a 100;
- Analisi parametrica: consiste nel valutare il variare della trasmittanza termica, espressa in percentuale, di un solo elemento di involucro della struttura dell’edifico, come pareti verticali, pavimento, copertura, etc.. e calcolare quanto la variazione incide sull’andamento dell’indice di fabbisogno di riscaldamento e raffrescamento.
Inoltre DOCET riesce valutare le prestazioni di pannelli fotovoltaici e collettori solari e quanto questi incidono sul risultato finale della Certificazione energetica.
 
 
3. Software per la certificazione energetica Termo
Termo è un altro software disponibile in Italia per la Certificazione energetica, aggiornato in base alla normativa vigente in tema di risparmio energetico e  certificato dal Comitato Termotecnico Italiano, che ne assicura la compatibilità con le norme UNITS 11300.
Tale strumento nasce grazie alla collaborazione del Dipartimento di Energetica dell'Università Politecnica delle Marche, per poter fornire un prodotto facile da usare, versatile e preciso, rivolto a diverse tipologie di utenti, che permette di esportare il risultato finale facilmente in formato pdf o word e di inserire dati sull’edifico attraverso un CAD integrato.

Quali sono i suoi contenuti?
Termo possiede diversi archivi di base aggiornati e una libreria molto ricca, che dà la possibilità di scegliere tra numerosi materiali e quindi varie combinazioni progettuali, che possono determinare risultati energetici diversi. Ogni combinazione può essere stampata con la verifica dell’andamento delle temperature e pressioni parziali di saturazione, chiamata GLASER. Il programma è in grado di calcolare anche la condensa sulle superfici interne ed esterne dell’ immobile e quella che evapora durante la stagione estiva. Sono anche disponibili archivi contenenti i generatori, collettori, tubazioni e tutti gli altri impianti più utilizzati nel settore, e i dati sulle condizioni climatiche dei comuni italiani, così come richiesto dalle norme per poter redigere un certificato energetico.
 
Cosa calcola?
o   L’indice di prestazione energetica (EPi) con il metodo descritto nella UNI/TS 11300
o   Calcolo e verifica delle masse superficiali delle strutture opache
o   Il fabbisogno energetico convenzionale normalizzato
o   Calcolo igrometrico delle strutture disperdenti secondo il metodo Glaser
o   Gli elementi terminali
o   Pre-dimensionamento e bilanciamento con taratura delle valvole
o   Calcolo e verifica delle trasmittanze termiche delle strutture
 
Qual è il risultato finale?
Attraverso il modulo aggiuntivo della Certificazione energetica, il software fornisce una relazione finale conforme alle indicazioni legislative, valida come certificazione e attestato di qualità energetica a livello nazionale e per le regioni Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Liguria. La stampa può essere completata di altre informazioni manualmente, ad esempio possono essere indicate delle misure da adottare per migliorare la qualità energetica dell’edifico.
 
 
4Software per la certificazione energetica TerMus
TerMus è il primo software prodotto da ACCA ad avere ricevuto la certificazione da parte del Comitato Termotecnico Italiano, in quanto questo si adegua perfettamente alle procedure di calcolo indicate alle norme UNI sulle prestazione energetiche degli edifici.

Quali sono le sue caratteristiche?
o   Tecnologia Input Object Draw: input più veloci grazie ad oggetti grafici dotati di specifiche proprietà termotecniche;
o   Utilizzo per il progetto di DXF o DWG, con attribuzione  immediata alle linee di proprietà termotecniche;
o   Possibilità di effettuare modifiche e ricalcoli in tempo reale;
o   Termografia: rappresentazione grafica dei risultati di calcolo quindi delle prestazioni energetiche dell’immobile, grazie all’indicazione delle parti dell’edificio che presentano delle dispersioni termiche;
o   Vari archivi interni personalizzabili;
o   Help funzionale e normativo per la segnalazione di errori di input e incompatibilità con le leggi;
o   Word processor interno per personalizzazione dei modelli ed esportazione nei formati standard RTF o PDF;
o   Analisi del comfort termodinamico integrabile allo studio dell’isolamento acustico,
o   Compilazione automatica delle relazioni finali da allegare al progetto, che costituiscono l’Attestato di Qualificazione e Certificazione Energetica.

Cosa calcola?
o    Indice di prestazione energetica;
o    Indice di prestazione energetica per il raffrescamento estivo dell’involucro edilizio;
o    Fabbisogno giornaliero specifico di acqua calda sanitaria e  fabbisogno energetico correlato (utile all’individuazione della quota di acqua da produrre con fonti energetiche rinnovabili, così come prescritto dalle norme);
o    Verifica delle trasmittanze limite e periodiche delle pareti opache e delle chiusure, quali ad esempio le porte;
o     Verifica del rischio alla formazione di condensa e dei rendimenti energetici prescritti dalla legge;
o    Capacità termica in regime dinamico:per ogni componente edilizio è possibile conoscere il valore della capacità termica interna e la funzione dei valori di attenuazione e  di sfasamento dell’onda termica.

 
 
5.  Software per la certificazione energetica Certificare_1.0
Certificare_1.0 è un software realizzato da Intellienergia, per guidare in modo semplice ed intuitivo tutti coloro che vogliono effettuare la certificazione energetica degli edifici residenziali, la cui superficie sia inferiore o uguale a 1000 mq. Si tratta di un programma gratuito che è possibile scaricare all’indirizzo www.intellienergia.com, conforme alle indicazioni di calcolo definite dal D.M.26/6/2009 e dalle norme UNI.
 
Quali sono li suoi vantaggi?
o   non deve essere istallato, quindi può essere utilizzato su qualsiasi sistema operativo;
o   necessità di pochi dati di input;
o   interfaccia grafica che consente facilmente di redigere l’attestato di certificazione energetica;
o   base excel che permette al software di essere utilizzato per diverse tipologie edilizie;
o   possibilità di modificare con facilità i dati finali prima della stampa.
 
 
6. Software per la certificazione energetica ERMOLOG EpiX 2
ERMOLOG EpiX 2 è un software per la certificazione energetica suddiviso in diversi moduli, che permettono di fare una valutazione precisa delle prestazioni energetiche degli edifici al fine di ottenere l’attestato di certificazione e qualificazione energetica.
Dal punto di vista normativo, il programma è aggiornato costantemente per garantire il rispetto delle procedure previste dalle norme nazionali e regionali, così da permettere la sua applicazione per la progettazione termotecnica in diverse parti del territorio nazionale.
 
Quali sono le sue funzionalità?
ERMOLOG EpiX 2 è suddiviso in moduli che hanno delle finalità precise, integrandosi consentono di raggiungere il risultato finale che è la dimostrazione delle qualità energetiche di un determinato edificio:
 
- Modulo Base: è finalizzato a valutare e migliorare l’isolamento termico, effettuando le verifiche sulle capacità delle pareti di non permettere la dispersione dell'energia termica, il calcolo dei rendimenti, della potenza del sistema nella produzione del calore e del fabbisogno di energia. Attraverso questi dati il programma elabora una Relazione Tecnica, conforme al DLgs 311/06, fondamentale per ottenere il certificato energetico.
 Lo strumento è dotato di archivi in costante aggiornamento, i quali indicano i migliori materiali e i generatori di calore di importanti produttori e le novità in campo legislativo.
 
- Modulo Certificazione: completa il modulo precedente, permettendo di stampare un documento in formato word contenente tutti dati e le informazioni richieste nella certificazione energetica, secondo la normativa nazionale e regionale. Il modulo  aiuta il progettista a confrontare i valori dell’efficienza energetica attuale dell’edificio con l‘ipotesi progettuale, adeguarla alle indicazioni normative e ricercare soluzioni in grado di migliorare le sue prestazioni. Inoltre esso è in grado di indicare anche lo sgravio fiscale che deriva dal miglioramento energetico, in base a quanto è definito dalle relative leggi finanziarie.
 
- Modulo di Sfasamento termico: è un componente aggiuntivo la modulo Base, permette di valutare le prestazioni dell’edifico nelle diverse stagioni, studiando le caratteristiche delle strutture opache: andamento della temperatura giornaliera interna ed esterna, coefficiente di attenuazione del calore, capacità termica e sfasamento temporale. Vengono così definiti tutti i parametri delle strutture opache richieste da UNI ENISO 13786 del 2008.
- Modulo Impianti:è utile per la progettazione degli impianti  di riscaldamento funzionanti attraverso radiatori o pannelli radianti  istallati nel pavimento o acqua calda.                  Partendo da un progetto di base in formato DWG o DXF, grazie agli strumenti forniti dal programma, quali dimensionamento degli elementi che compongono il circuito di distribuzione del calore, il calcolo delle perdite e del diametro delle tubazioni, si può disegnare l’intero impianto di riscaldamento controllandone le prestazioni. Tali dati verrano riportati in un documento finale in formato doc, il quale può essere esportato facilemente in un disegno cad.
- Modulo Solare termico: è rivolto alla misurazione delle capicità di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, in particolare calcola la potenza e il grado di copertura del fabbisogno giornaliero, secondo la procedua indicata dalle norme regionali o da UNI TS 11300. Inoltre è in grado di individuare graficamente gli elementi che fanno ombra ai pannelli.
- Modulo Fotovoltaico: ha le stesse funzionalità del modulo precedente ma è rivolto anche a pannelli solari per la produzione di energia.
Nel settore del fotovoltaico esistono di diversi software specifici che permettono di valutare le prestazioni degli impianti e le caratteristiche che devono possedere, per ulteriori informazioni consultate la seguente pagina: Software fotovoltaici

Cosa consente di fare?
Il software permette di progettare i migliori sistemi termici, valutarne il fabbisogno energetico e individuare le strutture degli edifici che disperdono energia, in modo tale da migliorare le prestazioni ed ottenere la qualificazione energetica. Basta esportare la mappa dell’edificio in formato DXF o inserire input tabellari e il programma individua le zone riscaldate, operazione utile al progettista per capire il funzionamento termico dell’edificio e migliorarne l’efficienza energetica.

 
7. Software per la certificazione energetica BEST Class.
BEST Class Un altro software per la procedura di calcolo dell’efficienza energetica degli immobili è il BEST Class, scaricabile sul sito dell’associazione SACERT, dopo aver effettuato la registrazione.
 

Categorie correlate