Qualità dell’ambiente urbano

Qualità dell’ambiente urbano : il VII rapporto dell’Ispra


Qualità dell’ambiente urbano La qualità dell’ambiente e delle aree verdi presenti nelle nostre città, come si può ben immaginare, non sempre appare elevata e soddisfacente, anzi, al contrario spesso si assiste a situazioni di degrado che mettono in discussione il nostro stile di vita e le azioni che comunemente svolgiamo ogni giorno.
A dimostrarlo è il VII rapporto sulla 'Qualità dell'ambiente urbano' dell'Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) che, tramite i suoi studi e le sue ricerche, ha evidenziato dati non molto positivi riguardanti la situazione delle aree verdi nelle nostre città. Lo studio, infatti, ha dimostrato che nel 50% delle nostre città, le aree di verde non superano il 5% ed inoltre continuano a diminuire le aree agricole e la presenza di alberi monumentali. Le città con minore disponibilità di verde urbano risultano essere : Taranto, Foggia, Latina e Potenza. In questi comuni, infatti, la superficie di area verde è davvero molto bassa, tanto da non arrivare neanche all’1% del territorio urbano.
La situazione è decisamente migliore per altre 8  città nelle quali 2 hanno una percentuale di aree verdi superiore al 20%, 6, invece, superiore al 25%.
Al primo gruppo appartengono le città di : Terni e Napoli, nel secondo, invece : Palermo (31,9%), Ravenna (29,9%), Brescia (29,1%), Ancona (28,1%), Roma (27,5%) e Monza (25,9%). Nell’ambito della produzione dei rifiuti lo studio dell’Ispra fa un’attenta analisi di come questo dato sia mutato dal 2006  al 2008.
Si evince che tra le città nelle quali è aumentata maggiormente la produzione di rifiuti compaiono : Campobasso, Modena, Forlì e Napoli.
Per quanto riguarda la raccolta differenziata, invece, nel medesimo arco di tempo i maggiori livelli di si rilevano, a Novara e Trento che superano  entrambe il 50%. Nell’anno 2008 le 48 città prese in esame hanno contribuito a realizzare una raccolta differenziata per un valore di oltre 2,2 milioni di tonnellate. Per scoprire gli altri dati pubblicati dal rapporto dell’Ispra riguardanti argomenti interessanti ed attuali come : la mobilità urbana sostenibile, l’inquinamento elettromagnetico, acustico e molto altro ancora, consigliamo di leggere il documento disponibile sul sito dell’Istituto al seguente link. Fonte: Ispra

Categorie correlate